Il 16 Novembre è stata inaugurata la prima stazione di rifornimento di gas naturale e Biometano, realizzato da Snam4Mobility a Pesaro.

È stato inaugurato il 16 Novembre a Pesaro, nelle Marche, il primo distributore per il rifornimento di C-LNG (gas naturale compresso e liquefatto) realizzato da Snam4Mobility, la società di Snam specializzata in soluzioni infrastrutturali per la mobilità sostenibile a metano e biometano.

L’impianto Snam4Mobility Pesaro è gestito da Acema, società marchigiana che opera da 70 anni nella distribuzione di carburanti, ed è al servizio sia dei mezzi leggeri (CNG) sia di quelli pesanti (LNG).

Si parte da Pesaro per le Stazioni Snam4Mobility

Snam ha in fase di realizzazione circa 50 stazioni di rifornimento nell’ambito del suo piano di sviluppo pluriennale della rete che ne prevede almeno 250.

A tal proposito, nei mesi scorsi, la società guidata dall’amministratore delegato Marco Alverà ha siglato accordi con Eni e Api.

Il nuovo piano industriale di Snam, presentato alla comunità finanziaria lo scorso 7 novembre, prevede almeno 200 milioni di euro di investimenti nella transizione energetica, inclusi i progetti al servizio della mobilità sostenibile (realizzazione di impianti di biometano, di stazioni di rifornimento e di impianti di micro-liquefazione).

“Vogliamo dare il nostro contributo alla diffusione del gas naturale e del biometano per autotrazione rafforzando la rete di distribuzione nazionale. In un mondo che si sta interrogando sulle possibili soluzioni al drammatico problema delle polveri sottili nelle città – afferma l’amministratore delegato di Snam Marco Alverà – il metano e il gas rinnovabile offrono grandi vantaggi ambientali. Nel nostro Paese c’è un grande potenziale per sviluppare una filiera del biometano, a beneficio dell’ambiente, dei consumatori, dell’agricoltura e della mobilità sostenibile”.

Biometano: la soluzione dell’Economia Circolare

Secondo uno studio Natural & Bio Gas Vehicle Association (Ngva Europe)-European Biogas Association (Eba), al 2030 potrebbero essere alimentati a gas naturale e biometano il 12% delle auto e il 25% dei camion in Europa. Trasformando 13,2 milioni di veicoli dai carburanti tradizionali a gas (costituito per il 30% da biometano), le emissioni di CO2 del parco auto Ue si ridurrebbero da 96 a 52 milioni di tonnellate.

Fonte: www.affaritaliani.it

Vuoi fare biometano?

L’Agenzia di Sviluppo Mendelsohn presenta il progetto FARE BIOMETANO. Per maggiori informazioni contatta gli esperti dell’Agenzia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here