Bonus investimenti Sud e biometano: si può fare

Il Bonus investimenti Sud è utilizzabile da subito anche per la realizzazione di centrali di produzione di biometano da digestione anaerobica di rifiuti di origine agricola o urbana (Forsu).

Questa la conclusione di uno studio realizzato dal CENTRO STUDI MENDELSOHN, che ha evidenziato come la cumulabilità prevista dal nuovo decreto biometano – attualmente in esame presso la Commissione europea – consenta di ottenere dallo Stato anche le agevolazioni previste da questo bonus.

Come si può utilizzare il Bonus investimenti Sud per la produzione di biometano

Se l’azienda che presenta la domanda di accesso a questa agevolazione è impresa agricola, l’agevolazione è sfruttabile nelle seguenti modalità:

  • 45% di credito di imposta, se l’investimento non supera i 3 milioni di euro
  • 35% di credito di imposta, se l’investimento supera i 3 milioni ma non i 10 milioni di euro

Trattandosi di un credito da compensare sugli F24, la situazione più conveniente che si prospetta è quella di un’azienda agricola già operativa che realizzi il suo impianto per la produzione di biometano, con possibilità di un’immediata compensazione per i flussi già attivi sugli F24. Ma non è escluso il caso in cui sia una società agricola di nuova costituzione a presentare la domanda di bonus, con programmazione delle compensazioni sugli F24 degli anni successivi alla conclusione della centrale di biometano.

Bonus investimenti Sud per il biometano
Centrale Biometano del Colubro di Artena

Con il Bonus investimenti Sud il credito si può iniziare ad utilizzare già alla conclusione dei lavori di costruzione della centrale, anche qualora la stessa non sia ancora entrata in funzione. L’entrata in funzione deve avvenire nei successivi due anni.

Il limite dei 3 milioni per le piccole imprese agricole, pone la necessità, per impianti di dimensioni maggiori, di usare un veicolo adeguato, costruito appositamente per rientrare nella fascia di investimento dei 10 milioni, con credito del 35% sul costo complessivo dell’impianto.

Un bonus di 3,5 milioni che l’impresa può compensare senza limiti di tempo e senza limiti di importo mensile.

BONUS INVESTIMENTI SUD: Una formidabile opportunità per gli imprenditori verdi

Bonus investimenti Sud per il biometano

Considerata l’attenzione di alcune banche nei confronti di questo nuovo settore (copertura fino all’85% dei costi) e le criticità dei business plan non agevolati a media scadenza, gli imprenditori non possono non sfruttare questa formidabile opportunità di credito statale, con conseguente rielaborazione dei conti e mitigazione dei rischi (la riduzione dei tempi di rientro degli investimenti sarebbe di circa un terzo).

La domanda può essere presentata in qualsiasi momento con l’assistenza dell’Agenzia di sviluppo Mendelsohn, con prenotazione dei fondi attualmente ancora disponibili.

Il bonus investimenti nel mezzogiorno è un ulteriore incentivo alla nascita di un settore, quello dei biocarburanti, che vedrà la realizzazione di centinaia di impianti in Italia nei prossimi anni e una sempre maggiore riduzione delle emissioni di CO2 in atmosfera.

Bonus investimenti Sud: un grande bonus per l’ambiente.

Vuoi presentare un tuo progetto in questo settore? L’Agenzia di Sviluppo MENDELSOHN ti offre un servizio di valutazione gratuito. Contatta i suoi esperti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here